Previous Next Play Pause
30 anni insieme 30 anni insieme
Dona alla De Sono il 5 x 1000 Dona alla De Sono il 5 x 1000
Concerto per i trent'anni della De Sono - 16 ottobre 2018 Concerto per i trent'anni della De Sono - 16 ottobre 2018
Premio Renzo Giubergia 2018 - 29 novembre 2018 Premio Renzo Giubergia 2018 - 29 novembre 2018
Omaggio a Debussy - 13 dicembre 2018 Omaggio a Debussy - 13 dicembre 2018
Brahms il progressivo - 18 marzo 2019 Brahms il progressivo - 18 marzo 2019
Quintetti - 8 aprile 2019 Quintetti - 8 aprile 2019
Ritorno al Futuro - 4 giugno 2019 Ritorno al Futuro - 4 giugno 2019
Omaggio a Debussy - 13 dicembre 2018 Omaggio a Debussy - 13 dicembre 2018
Concerto per i trent'anni della De Sono - 16 ottobre 2018 Concerto per i trent'anni della De Sono - 16 ottobre 2018
 Brahms il progressivo - 18 marzo 2019 Brahms il progressivo - 18 marzo 2019
Quintetti - 8 aprile 2019 Quintetti - 8 aprile 2019
Concerto per i trent'anni della De Sono - 16 ottobre 2018 Concerto per i trent'anni della De Sono - 16 ottobre 2018
Brahms il progressivo - 18 marzo 2019 Brahms il progressivo - 18 marzo 2019
Quintetti - 8 aprile 2019 Quintetti - 8 aprile 2019

#notediclasse.Guida all’ascolto del cinema è un progetto di educazione all’ascolto musicale nato per iniziativa di De Sono Associazione per la Musica in collaborazione con la Fondazione Agnelli, che insieme desiderano proporre ai ragazzi delle scuole superiori un’esperienza interattiva e il più possibile coinvolgente di didattica dell’ascolto musicale.

Nella secondaria di II grado l’educazione musicale praticamente non esiste, se si esclude il liceo musicale, e la stessa idea di proporre ai ragazzi l’ascolto della musica classica può sembrare senza speranza. Di qui l’idea di sperimentare un percorso con la duplice finalità di avvicinare i giovani alla musica classica tramite il cinema, con l’analisi di colonne sonore di film che utilizzano brani dei più grandi compositori, e di educare all'ascolto musicale quello che sarà il pubblico di domani, grazie a un mezzo di comunicazione familiare come il linguaggio cinematografico.

Il progetto dura da quattro a cinque incontri durante i quali gli studenti, in un primo momento guardano una serie di sequenza cinematografiche senza audio, discutendo su quale fosse la musica “giusta” per quelle immagini. Successivamente le rivedono con la colonna sonora e, infine, dopo un altro momento di analisi, ascoltano le musiche corrispondenti agli estratti cinematografici analizzati eseguite dal vivo nell'interpretazione di giovani musicisti professionisti selezionati dalla De Sono.

Il metodo è stato elaborato dalla prof.ssa Piera Bagnus - docente di Pedagogia musicale presso Istituti di Alta formazione musicale e Corsi di Laurea in Scienze della formazione - per evitare di presentare l'oggetto musicale in modo passivo, per sviluppare l'acquisizione di consapevolezza delle proprie strategie di ascolto, avvicinare gli studenti al repertorio della musica classica e facilitare l'accesso ad esperienze di fruizione cinematografica in modo ragionato e finalizzato al confronto fra i due linguaggi, stimolando l'interazione e la partecipazione attiva delle classi coinvolte.

Ogni appuntamento propone film di registi diversi (Charlie Chaplin, Luchino Visconti, Stanley Kubrick, Jean Jacques Annaud, Martin Scorsese, Jonathan Demme e Radu Mihăileanu) e vari stili musicali, dal Barocco al Romanticismo, dal Classicismo al Novecento, con brani di Bach, Mozart, Chopin, Tchaikovsky, Strauss, Mahler e Ligeti. Un repertorio non sempre facile, ma reso più fruibile grazie all'esecuzione dal vivo e alla stretta vicinanza in aula fra ragazzi e musicisti.

La prima edizione del progetto, che è stato ospitato presso il Sermig Arsenale della Pace, è stata realizzata con gli studenti dell’Istituto Professionale Albe Steiner di Torino, con riscontri molto positivi da parte degli alunni e dei docenti. La seconda edizione si terrà durante il mese di febbraio del 2019 presso l’Istituto Magistrale di stato “Regina Margherita” di Torino.