La De Sono organizza ogni anno alcuni concerti a ingresso libero, che si svolgono generalmente al Conservatorio «Giuseppe Verdi».

Le scelte artistiche della De Sono, nel corso degli anni, si sono via via orientate verso alcuni principali fili conduttori:

• concerti monografici, dedicati ad importanti autori contemporanei, come Luigi Nono, Marco Stroppa, Fabio Vacchi, György Kurtág, Charles E. Ives, Karlheinz Stockhausen, Toshio Hosokawa, Šostakovič.

• concerti dei borsisti, dedicati a uno strumento o a una formazione cameristica: Quartetto, Archi a due a tre a quattro, Pianoforte, Violino e pianoforte, Violoncello pianoforte contrabbasso, Clavicembalo, Quintetto d'Archi, Trio con pianoforte, Viola, Violoncello, Coro, Arpa, Clarinetto.

• concerti corali: sono stati invitati a Torino alcuni fra i più prestigiosi cori europei, quali il Solistenchor Freiburg, l’Arnold Schoenberg Chor di Vienna, lo Swedish Radio Choir di Stoccolma, il Coro Piccolo di Uppsala e il Coro di voci bianche della Radio di Budapest.

• concerti dell'orchestra Archi De Sono, nata nell'autunno 2004, composta da prime parti affermate e borsisti o ex borsisti della De Sono, che abbiano partecipato a un ciclo speciale di perfezionamento sotto la guida dei tutors. Attualmente il primo violino concertatore della formazione è Alessandro Moccia.