L’orchestra da camera Archi De Sono si è formata nel 2004, unendo in un solo organico borsisti di talento e prime parti affermate. L’ensemble nasce da un progetto di formazione che non solo offre ai musicisti l’opportunità di preparare il programma di un concerto, ma anche una preziosa occasione per crescere e maturare musicalmente attraverso lo studio e il confronto reciproco. Negli ultimi anni gli Archi De Sono hanno ottenuto spesso esiti di assoluto rilievo, suscitando gli apprezzamenti di pubblico e critica, anche grazie a collaborazioni con artisti di fama internazionale quali Thomas Demenga, Alexander Lonquich e Gianluca Cascioli. Recentemente un illustre direttore d’orchestra quale Semyon Bychkov ha avuto occasione di apprezzare le qualità dell’organico; nel giugno del 2012, dopo aver ascoltato dal vivo gli Archi De Sono con la concertazione di Alessandro Moccia, ha inviato questa lettera di ringraziamento all’Associazione: «Mi avete dato una grande gioia. La vostra capacità espressiva, e la vostra unità erano davvero palpabili, al pari dell’armonioso modo con cui vi siete tutti mescolati con il magnifico Alessandro Moccia». A partire dal novembre del 2010 l’Orchestra ha suonato ad Asti, Aosta, Genova, Reggio Emilia, Verona, Treviso, Milano e Bologna. Nel luglio del 2011, in occasione delle celebrazioni per i centocinquant’anni dell’Unità d’Italia, ha suonato a Palazzo Cisterna (Torino). Nel 2012 è stata invitata dagli Amici della Musica di Firenze e nel 2014 ha suonato presso la Sala «Sinopoli» nell’ambito della stagione dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Dal 2012 Alessandro Moccia, primo violino dell’Orchestre des Champs-Elysées, concerta stabilmente gli Archi De Sono.